Campo Titano

Ambria ha più campi profughi di quelli che la Regina Korinthia vorrebbe ammettere. I viaggiatori provenienti dalla terra rovinata di Alberetor si sono ammassati in gruppi per attraversare i Titani e quelli che sopravvivevano al viaggio verso la loro nuova casa parevano confusi e più che restii al cambiamento. La regina vorrebbe ordine e progresso, mentre i suoi governatori e burocrati si aspettano che i nuovi arrivati vengano distribuiti equamente in tutta la nuova nazione per essere impiegati come utile e necessaria forza lavoro, tuttavia questa “equa divisione” avviene di rado.

Molti restano in campi profughi, o ne fondano uno proprio. I coloni liberi sono un incubo da gestire poiché molte famiglie si stabiliscono dove preferiscono. Questi spiriti liberi non sono certo adatti ad una nazione organizzata poiché non servono il bene comune e complicano ulteriormente la situazione.

Anche nelle periferie di Yndaros – la capitale – molte delle abitazioni sono poco più che catapecchie: tuguri simili a quelli che si trovano negli accampamenti, ma con qualche aspetto di permanenza.

Tuttavia troppe persone si sono adattate a questa vita, facendo si che senza un’azione militare decisa la situazione non cambierà, ma la milizia è già oberata dagli impegni atti a mantenere l’ordine e la sicurezza per potersi occupare anche di queste faccende.

Campo Titano

Appena a nord del Passo Montano, all’ombra dei Titani, si trova il Campo Titano – il primo accampamento che la gente di Alberetor ha fondato dopo la traversata dei picchi tempestosi. Sebbene il suo valore simbolico sia rimasto inalterato nel tempo, ora serve soprattutto come monito per rimarcare i problemi che affliggono la terra di Ambria – le difficoltà causate dai coloni provenienti da Alberetor che non seguono le direttive del regno.

I coloni che non continuano il loro viaggio raramente vengono registrati e pertanto non ricevono alcuna direttiva dagli ufficiali Ambriani su dove stabilirsi. In più di un’occasione sono stati mandati al campo degli amministratori da nord per gestire e guidare i coloni, tuttavia dopo averli indirizzati il campo si riempiva nuovamente in un paio di settimane e le forze della regina non consentono un dispiegamento fisso di uomini per lo scopo.

Campo Titano è sopravvissuto ad incendi, malattie, banditi, corruzione, carestie ed altro ancora, e nonostante tutto permane, come una macchia che non si riesce a ripulire. Protetti da una palizzata in legno che offre difesa da vento ed attacchi esterni, i rifugiati si accampano e restano. Quando l’interno del campo si riempie i viaggiatori si accampano all’esterno. Alle volte capita qualcosa che costringe gli accampati a fuggire – o li uccide, li brucia o li fa ammalare – ma alla fine altri arrivano e prendono il loro posto.

Col tempo gli abitanti di Campo Titano hanno organizzato alcuni servizi che rendono la permanenza più piacevole. Il campo possiede un pozzo permanente alimentato da una sorgente che scorre dal bosco a nord. Ad un certo punto qualcuno accumulò abbastanza pietra da costruire un piccolo panificio, con un forno ed un camino, situato a ridosso del muro interno ad est.

Un prete di Prios convinse la gente a costruire una piccola cappella all’esterno del muro a nord della porta ovest.

Negli anni i contadini hanno lavorato le terre tra il campo e la sorgente a nord riuscendo a garantire un raccolto, e grazie ad esso il panificio non dipende più dai rifornimenti portati attraverso i titani dai coloni, o dalle offerte provenienti dal nord. I campi producono anche radici commestibili.

Avventure

Ho usato i campi – e nello specifico Campo Titano – come metodo per mostrare le misure del gioco ai novizi. La vista di un campo che lotta per sopravvivere porta i giocatori a capire la dura realtà di Ambria. Il mondo di Symbaroum non è un mondo basato su grandi avventure e scintillanti torri di magia – le persone che vivono in Ambria devono lottare per sopravvivere contro gli elementi, la fame e le malattie.

Non intendo deprimere i giocatori, ma sfruttare il campo per mostrare loro che i personaggi che interpretano si sono adattati al nuovo mondo e hanno lavorato duramente per ottenere qualcosa. Hanno la possibilità di elevarsi se lavorano duramente e si assumono dei rischi, e forse potranno fare la differenza anche per altri.

Campo Titano ha del potenziale per coloro che per la prima volta attraversano i Titani. E’ il primo luogo che vedranno della nuova terra e gli darà un’idea su cosa Ambria abbia in serbo per loro. I viaggiatori qui possono avere informazioni utili ed il Campo offre un luogo sicuro dove stare. I giocatori potrebbero anche usarlo come base temporanea dalla quale lavorare, esplorando rovine locali, cacciando banditi e barbari dalle colline e aiutando gli abitanti del campo a vivere in maniera più tranquilla.

Mappa

Scusate lo stile sperimentale della mappa. Campo Titano si trova al centro in basso sulla mappa di Ambria e Davokar nel Manuale Base. Potete creare un ponte che incrocia il fiume vicino alle montagne per posizionare il Campo.


Traduzione da Nicholas Mariani

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*